Combattere gli afidi con l’aglio

Combattere gli afidi velocemente e in modo naturale con l’aglio
Esistono molti modi ecologici per combattere gli afidi, cioè quelle minuscole macchioline generalmente nere che compaiono sui germogli più succosi e indifesi dei nostri ortaggi. Abbiamo già parlato dell’utilizzo del macerato di ortica, che tuttavia necessita di qualche giorno per essere disponibile. Qualche volta però può essere necessario rispondere urgentemente ad un attacco improvviso di questi inopportuni invasori, che si moltiplicano molto velocemente.
Gli afidi si manifestano sotto forma di piccolissimi grumi nerastri collocati per lo più sulle parti apicali delle piante. Succhiano la linfa e bloccano la crescita.
 
E’ possibile predisporre velocemente un preparato efficiente utilizzando materiali che tutti abbiamo subito disponibili in casa: acqua bollente e aglio.
In 300 ml di acqua bollente, mettere a macerare per un paio d’ore due spicchi di aglio. Filtrare. mettere in uno spruzzatore e irrorare le piante infestate. Il giorno seguente si noteranno già gli effetti positivi.
Per una maggiore efficacia aggiungere un cucchiaino di detersivo liquido per piatti che aumenta la tensioattività del preparato
Per spruzzare il preparato si può utilizzare uno spruzzatore di quelli che contengono normalmente detersivi o altri prodotti per la casa. Svitare il tappo, lavare bene, riempire con poca acqua pulita e spruzzare a vuoto per eliminare il prodotto originale anche dalla cannula. Sciacquare nuovamente e riempire con il preparato antiafidi.
 
Prima di immergere l’aglio nell’acqua, schiacciare gli spicchi con il palmo della mano, o con il fondo di un bicchiere, o con il pestacarne.

L’aglio è una pianta ricchissima di proprietà benefiche e positive in generale. Qualche piantina di aglio può essere coltivata anche sul balcone, per avere un prodotto sicuramente ecologico.
Piantine di aglio, acquistabili nei garden center. E’ anche possibile seminare direttamente gli spicchi migliori del normale aglio acquistato nei supermercati, ma non sempre, poiché negli ultimi anni è invalsa la pratica di trattare l’aglio (e altri ortaggi, come le patate) con prodotti che ne ritardano o inibiscono la germinazione, per renderlo più duraturo nel processo di commercializzazione.
 


Coltivare l’orto
gruppo aperto

ISCRIVITI


Coltivare ortaggi in giardino e sul balcone
DIVENTA FAN

Altre  informazioni utili sulla coltivazione dell’orto le puoi trovare sul mio libro: Coltivare l’orto
BUON ORTO A TUTTI!!!
Combattere gli afidi con l’aglioultima modifica: 2011-12-19T18:13:30+01:00da coltivarelorto
Reposta per primo quest’articolo